rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Fontivegge / Via del Macello

Via del Macello, scene di ordinaria follia: ecco i "lanciatori" delle cassette della posta

Non è gioco nuovo sul modello del lancio celtico del tronco. No. E' l'ennesima follia che alcuni vandali e balordi hanno messo in atto a danno delle famiglie e degli uffici dei vari condomini. Divelti i blocchi delle cassette della posta e distrutte fioriore

Scene di ordinaria follia. E' questo quello che pensano chi lavora - sono diversi gli uffici che ospitano decine di lavoratori - e chi vive con la propria famiglia tra via Sicilia e via del Macello. Lo pensano quando si trovano, un giorno sì e l'altro pure, di fronte alle macerie di una convivenza al limite. Nell'ultimo episodio di ordinaria follia ci hanno rimesso ancora i residenti: qualcuno nella notte ha pensato bene di devastare alcuni blocchi delle cassette delle poste dei cittadini.

Le strutture sono state sganciate dal muro e lanciate in mezzo ai porticati. Non si esclude che possa essere avvenuto il fattaccio durante una delle mille risse che si verificano tra clan e ubriachi. Poi qualcuno ha pensato bene di devastare anche le fiorire per dare un tocco di maggiore degrado e ribadire che qui non si può vivere e non si deve vivere tranquilli.

E pensare che pochi giorni fa era arrivata "la bella notizia" della chiusura di un locale etnico davanti al quale in 10 mesi erano avvenute 12 risse. Una decisione presa dalla Questura, tra gli applausi delle famiglie, per ragioni di ordine pubblico.

IL CASO - Sotto alcuni condomini di Via del Macello sono stati scoperti dei locali che sono stati trasformati in veri e propri porti franchi della droga e del degrado. Camere inacessibili tra rifiuti, siringhe e dormitori di fortuna. 

VIA DELLA CUPA: GETTANO MOTORINO DA UN MURAGLIONE

Via del Macello, vandali devastano cassette della posta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via del Macello, scene di ordinaria follia: ecco i "lanciatori" delle cassette della posta

PerugiaToday è in caricamento