menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via del Macello, l'appello disperato delle famiglie: "Qui la situazione è peggiorata"

Secondo i residenti (italiani e stranieri) la situazione è addirittura peggiorata. E spiegano perchè e quello che sta accadendo tutti i giorni. Non vogliono morire in un ghetto senza futuro. Ecco l'esposto

Lo abbiamo scritto. Lo abbiamo filmato e lo abbiamo anche fotografato. Così non si può vivere in via del Macello. E soprattutto non si può tollerare che sia trasformata in un ghetto dove scaricare di tutto. Qui ci sono famiglie perugine e straniere che hanno investito. Sempre qui ci sono commercianti e imprenditori che pagano affitti per aprire ogni giorno attività e per dare servizi. E purtroppo a quanto sembra non sta funzionando la costituenda task-force del Comune per ripulire il quartiere e dare sicurezza. Non lo dice Perugiatoday.it ma le famiglie che hanno per l'ennesima volta - nonostante gli annunci della task-force comunale - elaborato un esposto inviato direttamente al Prefetto, Questore, Comando dei Carabinieri e Finanza.

Un testo dove si parla addirittura di un peggioramento della situazione. "Nonostante i numerosi esposti passati, la situazione in questi ultimi mesi ha subito un netto peggioramento costringendo numerosi residenti ed esercenti di attività commerciali ad abbandonare il quartiere". E questa la dimostrazione che le cure non funzionano. Sono scarsi i controlli su circoli privati - tutti hanno la tessera associativa? -, bar che chiudono molto tardi in barba alle ordinanze comunali e sale gioco.

"Qui sono soliti aggregarsi un gran numero di individui extracomunitari, a volte anche 20-30 persone, dediti allo spaccio, alla prostituzione maschile e femminile, e conseguenti molestie ai passanti che si trovano a transitare per la via oppure a semplicemente rincasare. In più c'è un insostenibile disagi nelle ore notturne che si protrae fino all'alba durante i fine settimana. Quando gli avventori di detti locali (sempre ubriachi) sono liti imbrattare le vetrine, urlare e inverire contro chiunque cerchi di placare tali eccessi. Ci sono risse violenti ormai all'ordine del giorno".  

Ai residenti poi non resta che pagare i danni: illuminazione, cassette della posta, soffitti tutti rigorosamente distrutti. L'esposto conclude con accorato appello alle forze dell'ordine: "Vista l'evidente pericolosità per l'incolumità dei cittadini chiediamo di prendere le opportune misure per rendere vivibile la zona".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento