Via Bontempi, l'allarme dei residenti: "Spaccio e degrado, non se ne può più"

"Abbiamo avvertito chi di dovere, ma qui non si vede mai nessuno"

Via Bontempi, da posto tranquillo a centrale dello spaccio. Il grido d’allarme dei residenti: “Dateci una mano. Non se ne può più”.

A Perugia, la zona vicina alla Porta dei Gigli è ormai diventata luogo elettivo dello smercio di tutte le sostanze. “Il commercio illegale ce l’abbiamo alla porta di casa. Lo fanno sfacciatamente, mentre passa la gente, indifferenti a tutto e a tutti”.

Raccontano: “Ragazzi giovani e giovanissimi che mettono insieme i soldi per l’acquisto. Poi si dividono la roba. Spesso l’assumono open air, senza vergogna”.

Aggiungono: “Spesso si sentono male: chi vomita per strada, chi orina sui portoni. Perdono ogni freno inibitorio”.

Precisano: “Abbiamo avvertito chi di dovere, ma qui non si vede mai nessuno”.

Asseriscono: “Il rumore e la confusione, specie in certe occasioni, ci impediscono di dormire”.

Commentano: “Come genitori, ci fa male constatare il decadimento di tanti ragazzi che perdono il lume della ragione. Non è possibile assistere con indifferenza a questi fenomeni di degrado sociale e umano”. 

VIDEO I residenti esasperati filmano il consumo di droga nella loro via a Perugia

Allegano un filmato che proponiamo, in esclusiva, ai nostri lettori. Si tratta di una breve registrazione effettuata col telefonino. Si vede un gruppo di quattro giovani che acquistano dosi da un ragazzo con la maglietta blu. Questo prende i soldi, cede la roba e si allontana salendo verso l’acropoli. I quattro hanno due strisce sul telefonino. Uno di loro ha un piccolo involto di cellophane che forse contiene dell’altra droga. Anche lui sale in centro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pubblichiamo il filmato, registrato con lo smartphone da una postazione in alto, anche perché i protagonisti non sono riconoscibili. Ma il fatto è di una evidenza palmare e ci si dice che, dalla serata alla notte, episodi del genere sono talmente comuni da non suscitare più alcuna meraviglia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carlo Acutis, tante le richieste di visita: posticipata la chiusura della tomba del beato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 18 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 15 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento