Ponte San Giovanni, rapina in via Adriatica: Polizia ha una pista

Dopo la spaccata a danno di una grande profumeria a Ponte San Giovanni per un bottino dai 25-30mila euro, gli agenti della Questura possono contare su due testimoni per identificare banditi

C'è una pista che stanno seguendo a tempo record i segugi della Questura di Perugia dopo la spaccata ad una grande profumeria di Ponte San Giovanni avvenuta nella notte del 4 gennaio. I poliziotti possono contare su due testimoni: il primo si tratta di un commerciante di via Adriatica - dove si trova il locale razziato - che ha visto molto, mentre stava all'interno del suo locale per dei lavori di manutenzione.

L'uomo aveva immediatamente avvisato il 112 quando i malviventi hanno spaccato le vetrate con un furgone. Il secondo testimone invece è elettronico: la Questura ha acquisito le immagini di un impianto di video-sorveglianza adiacente alla profumeria di via Adriatica. Altri particolari al momento non trapelano dalle forze dell'ordine.

C'è soltanto la conferma del bottino: tra i 25-30mila euro di prodotti mentre il fondo cassa non sarebbe stato portato via anche per via dell'intervento quasi in tempo reale di una pattuglia della Polizia Stradale. Il furgone con i rapinatori avrebbe sfruttato per la fuga la superstrada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Foligno, scoperto cadavere lungo la strada: indagano le forze dell'ordine

  • Auto distrutta nell'incidente provocato da un cane libero sulla E45: "Aiutatemi a trovare i padroni"

  • Ferrari 488 Pista, dalle corse alla strada: monta il motore V8 3.9 turbo, venduto a Perugia uno dei pochi esemplari prodotti

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

  • Mantignana, donna trovata morta in un appartamento: le indagini dei carabinieri

  • A Città di Castello apre il ristorante-pizzeria Food Art: mangi e leggi libri e fumetti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento