menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Vetrine d'artista" in centro storico, sotto il segno del Grifo spicca un' originalissima opera

Quando in vetrina s’incontrano la penna ed il pennello. Sotto il segno di una convinta peruginità. Accade al negozio Castagner in via Calderini, l’antica via Pinella dei perugini

Quando in vetrina s’incontrano la penna ed il pennello. Sotto il segno di una convinta peruginità. Accade al negozio Castagner in via Calderini, l’antica via Pinella dei perugini. Qui, accanto a varie calzature, spicca un’opera di Mamo (al secolo Massimiliano Donnari), dal titolo “Re Carlo di Borbone”. Si tratta, com’è nelle corde di questo originalissimo artista materico, di un prodotto spiritoso, ironico, spiazzante. Realizzato con elementi di vario tipo, anche di scarto, mescolati con grande creatività e di carattere “democraticamente” figurativo.

Se questo è il pennello, la penna si riferisce all’attività letteraria di Federico Castagner, scrittore di gialli (“Il maestro di lingue”, “Lo sguardo del demonio”), dai uno dei quali fu anche tratto un film. Fra l’altro, le vicende sono ambientate tra le strade e i vicoli della Vetusta. Ben venga la contaminazione artistica ma, perché l’operazione possa dirsi veramente compiuta, consiglio a Federico di mettere in  vetrina anche i suoi libri (bando alla riservatezza!). In questo modo, il connubio fra arti e artisti sarebbe completo. Per ovvi motivi: sotto il segno del Grifo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento