Emissioni fuori norma alla Vetreria di Piegaro, battaglia legale davanti al Tribunale amministrativo

L'azienda contro Arpa e Provincia. I giudici affidano una super perizia al direttore di Ingegneria di Firenze

La vicenda della Vetreria di Piegaro si arricchisce di un nuovo capitolo. I giudici del Tribunale amministrativo regionale dell’Umbria hanno affidato al direttore del Dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’Università degli Studi di Firenze di effettuare una valutazione delle emissioni dell’azienda, dopo che questa aveva contestato le analisi di Provincia di Perugia e Arpa.

Oggetto del contendere, da lungo tempo, sono i valori limite nelle emissioni dai camini e gli scarichi del ciclo produttivo: fumi, scarichi liquidi e rifiuti solidi. La Provincia di Perugia, il 10 febbraio del 2015 aveva emesso una diffida dopo che l’Arpa, l’8 gennaio del 2015, aveva rilevato un superamento limite emissione in atmosfera. Dai controlli effettuati da Arpa e carabinieri del Noe era risultato che nel campionamento del 24 e 25 maggio 2017 ci si trovava di fronte ad un altro superamento dei limiti relativi alle emissioni di metalli pesanti.

L’azienda ha fatto ricorso dal Tar contro tale diffida, chiedendo una nuova valutazione. E i giudici amministrativi, “al fine del decidere”, hanno individuato nel direttore del Dipartimento di ingegneria civile e ambientale dell’Università degli Studi di Firenze la persona che “dalla documentazione in atti” e “dalle modalità concretamente seguite dall’Arpa nel campionamento e nell’analisi delle emissioni in atmosfera” dovrà valutare se sono state “soddisfatte le metodiche per il campionamento e l’analisi delle emissioni in atmosfera ai fini della determinazione della concentrazione di ossidi di azoto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il verificatore avrà a disposizione novanta giorni per depositare la relazione scritta per i giudici e le parti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: centri commerciali e negozi chiusi la domenica. Tutti i provvedimenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 ottobre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 22 ottobre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento