menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vespe, prevenzione ora o mai più: "Controllate le colonie, prima che diventino pericolose"

Il Servizio Disinfestazione della USL Umbria 1 e la sua rete di esperti del settore lanciano l'allarme vespe: "Questo è il periodo giusto per attuare delle misure di prevenzione e controllo delle colonie di vespe, prima che diventino troppo numerose e pericolose".

Occorre ridurre oggi l'espansione della popolazione di vespe per evitare l'aggravarsi della situazione nei mesi di luglio-agosto: «È il momento giusto - ci informa Davide Di Domenico entomologo di Bologna ed esperto del PODIS-Portale Disinfestazione della USL Umbria 1 - per eliminare i nuovi nidi visibili intorno alla propria casa, nei solai, nei sottotetti, nei cassonetti delle tapparelle, e in generale nei manufatti di vario tipo (cassette dei contatori, quadri elettrici, ecc.), o in luoghi sensibili come quelli dove si trovano i giochi per bambini, nelle cancellate e vicino ai bidoni dell’immondizia».

E ancora: "In questo inizio di estate siccitoso vediamo già gruppi di vespe “nervose” per il troppo caldo. Se ci imbattiamo in qualche vespa che si avvicina alle nostre bevande non agitiamoci: le vespe avvertono i nostri movimenti repentini come un pericolo e ci possono attaccare. Dobbiamo sapere inoltre - continua Davide Di Domenico – che se gli imenotteri, api, vespe e calabroni vengono schiacciati liberano dei feromoni, ovvero dei segnali d’allarme che richiamano altri individui pronti ad attaccare".  

Per intervenire in questa fase preventiva vediamo alcuni consigli utili dell'entomologo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento