rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Vendono cartine e filtri senza autorizzazione, blitz della Finanza: maxi multe e negozi chiusi

Sequestrati 700mila prodotti, multe fino a 10mila euro e sospensione nella licenza

Le cartine e i filtri? Li possono vendere solo i tabaccai. Una novità introdotta dal Governo Pd-Movimento 5Stelle con la legge di bilancio 2020. Come spiegano dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Perugia dal primo gennaio una nuova norma sanziona chi vende, senza autorizzazione, prodotti accessori ai tabacchi da fumo assoggettati ad imposta di consumo, che potranno essere venduti al pubblico esclusivamente dai rivenditori abilitati Cioè i tabaccai.

Così è scattato il blitz. I finanzieri della Compagnia di Perugia hanno controllato diversi negozio - principalmente gestiti da cinesi -  e sequestrando in quattro attività quasi 700.000 prodotti tra cartine e filtri venduti senza autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Per ognuno dei quattro commercianti è scattata la sanzione pecuniaria prevista dalla Legge sul Monopolio, che va da 5.000 a 10.000 euro. E non è finita. E' prevista anche la sanzione accessoria della chiusura dell'attività, con la sospensione della licenza o dell'autorizzazione dell'esercizio per un periodo non inferiore a cinque giorni e non superiore ad un mese, che sarà disposta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendono cartine e filtri senza autorizzazione, blitz della Finanza: maxi multe e negozi chiusi

PerugiaToday è in caricamento