Cronaca

Pubblica un video a luci rosse per vendicarsi della ex: sotto processo per diffamazione

Insieme al filmato sono stati scritti degli indizi per scoprire l'identità della donna, che non era la fidanzata, ripresa mentre fa sesso

Si “vendica” della ex pubblicando un video hard in un sito di filmati porno amatoriali e finisce in tribunale. E la difesa chiede di vedere in aula quel video e controllare i messaggi che hanno accompagnato la pubblicazione, ritenendo che sia stato qualcun altro e mettere in rete le immagini.

Un 42enne di Perugia è finito sotto processo con l’accusa di diffamazione per aver pubblicato in un sito di video porno amatoriali le immagini, oscurate, di una donna intenta in un rapporto sessuale. Nelle immagini il volto della donna non si vede, ma l’utente anonimo che ha pubblicato il video, e che per la Procura sarebbe l’attuale imputato, ha postato anche una serie di commenti che forniscono indizi per scoprire l’identità della donna. Secondo il capo d’imputazione l’odierno imputato “postava sei frasi, tra il 2018 e il 2019, con le quali indicava come protagonista del video la parte offesa”.

La ragazza è finita al centro di un giro di commenti e condivisioni a causa di quel video che, comunque, ritrae un’altra persona. Da qui la decisione, assistita dall’avvocato Alessandro Di Baia, di presentare denuncia alla Polizia postale.

Gli agenti sono riusciti a risalire al profilo che aveva caricati il video su un server per poi pubblicarlo. Dal profilo anonimo sono risaliti all’attuale imputato, cioè l’ex fidanzato che avrebbe così voluto vendicarsi per la fine della storia. La giovane si è costituita parte civile e ha chiesto un risarcimento di 50mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblica un video a luci rosse per vendicarsi della ex: sotto processo per diffamazione
PerugiaToday è in caricamento