rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Vende l'auto per conto di una signora e sparisce con i soldi, commerciante sotto processo

La proprietaria dell'auto ha chiesto di avere il denaro della vendita o la restituzione della vettura, inutilmente

Un commerciante di auto è finito sotto processo per aver venduto un’auto per conto di una signora, ma di non averle mai dato la somma pagata dall’acquirente.

L’imputato è accusato di appropriazione indebita perché “per procurarsi un ingiusto profitto, si appropriava dell’autovettura Fiat Punto” di proprietà di una signora che l’aveva messa in vendita “o comunque della somma di denaro pari al corrispettivo della relativa vendita”. L’uomo era in possesso dell’auto “in quanto incaricato alla vendita” dalla proprietaria nel 2012.

Due anni dopo aveva venduto “la suddetta autovettura, dietro il corrispettivo di 2.700 euro (comprensivo del passaggio di proprietà, che in realtà mai vi fu)”, ma senza dirlo alla proprietaria “né al momento della proposta di vendita né successivamente”.

La proprietaria aveva “inviato una diffida per la restituzione dell’autovettura” o per la consegna del denaro ricavato dalla vendita, inutilmente. E così aveva sporto querela contro l’uomo. Al quale viene contestata anche l’aggravante “del fatto commesso con abuso di prestazione d’opera”, cioè aver fatto da intermediario nella vendita, ma senza aver ottemperato alle obbligazioni nei confronti della proprietaria dell’autovettura.

La vittima del raggiro si è costituita parte civile tramite l'avvocato Andrea Galmacci,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende l'auto per conto di una signora e sparisce con i soldi, commerciante sotto processo

PerugiaToday è in caricamento