menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La ex fidanzata rivuole l'auto, ma lui l'ha già venduta appena uscito di galera ad un connazionale

Sotto processo per appropriazione indebita, ma si difende: "Non sono stato io, era in carcere"

Esce dal carcere, viene lasciato dalla fidanzata e lui le fa sparire l’automobile, vendendola ad un connazionale.

Un albanese, classe 1983, è accusato di appropriazione indebita perché “per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropriava dell’autovettura … appartenente a … di cui aveva il possesso, in quanto convivente e fidanzato della stessa”.

Secondo la ricostruzione dell’accusa una volta “cessata la relazione sentimentale” e “disattendendo le richieste” della ex fidanzata “non restituiva e vendeva ad un connazionale l’autovettura”.

Allo straniero sono contestate anche le aggravanti per “aver commesso il fatto con abuso di relazioni di coabitazione” e in quanto recidivo, avendo rivenduto l’automobile appena uscito dal carcere dove aveva scontato una precedente condanna.

L'uomo è difeso dagli avvocati Antonio Aiello e Martina Pierdomenico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento