menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli Etruschi del Fiumi fanno il boom al Ponte: tutto il ricavato andrà ai terremotati

Un bilancio positivo su tutti i fronti, se è vero che la tradizionale Cena Etrusca sul Ponte Vecchio è stata servita a ben 400 commensali

Velimna 2016, edizione dedicata all’eros degli Etruschi, compie un atto di estrema liberalità: tutto il ricavato in beneficenza a favore delle popolazioni terremotate. E dà il buon esempio a tante aziende locali, tra le quali la Grifo Latte che annuncia la distribuzione della “caciotta della solidarietà”, un prodotto caseario destinato alla vendita, dal cui ricavato si trarrà una quota a beneficio dei nostri sfortunati corregionali.

Edizione, dunque, a segnare a lettere “più perenni del bronzo”, a dimostrazione della sensibilità dei discendenti del nobile popolo venuto dall’oriente. Un bilancio positivo su tutti i fronti, se è vero che la tradizionale Cena Etrusca sul Ponte Vecchio è stata servita a ben 400 commensali.

Tra i quali il sindaco di Perugia Andrea Romizi, la consigliera regionale Carla Casciari (che ha sfilato in costume, come di consueto), l’archeologa Luana Cenciaioli, collaboratrice scientifica della prima ora, la dirigente scolastica Iva Rossi e tanti cittadini, accorsi per dar man forte al benefico proposito.

Nel tardo pomeriggio, il corteo storico con oltre 200 figuranti e col seguito di riproduzioni di antichità etrusche (urne, carri, pannelli e tanto altro), realizzate nella sede-laboratorio della Pro Ponte. Al Parco Bellini, al termine della sfilata, lo spettacolo con la partecipazione di giovani danzatori della scuola di ballo Apollon di Ponte Valleceppi, con la proposta coreutica della storia di Eros. Regia accorta e testi poetici del veterano Ennio Boccacci.

Brand dell’edizione: l'urna del bacio perugino, rinvenuta a Casaglia negli anni '80. Curiosità dell’anno: il famoso “bacio cronometrato” (inventato da Gino Goti) che ha destato interesse e curiosità. Piena soddisfazione del presidente Antonello Palmerini, del suo vice Paolo Befani, di tutto il direttivo e dei consiglieri della Pro Ponte. Tutti si sono rimboccati le maniche, come al solito, per contribuire al successo dell’iniziativa.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento