Cronaca

Vandalismo idiota e insopportabile, un'altra pensilina dei bus distrutta lungo strada San Marco

Le superfici vetrate completamente sbriciolate. La parte alle spalle demolita, perfino le cornici in alluminio destinate alla pubblicità. Residui di vetro sulla seduta metallica

Un’altra pensilina ridotta all’ecce homo, distrutta, brutalizzata, lungo la strada San Marco, davanti al civico 73. Vandalismo idiota e insopportabile. Le superfici vetrate completamente sbriciolate. La parte alle spalle demolita, perfino le cornici in alluminio destinate alla pubblicità. Residui di vetro sulla seduta metallica.

A completare il ‘lavoro’, l’effrazione di uno dei pannelli laterali, quello orientato verso il Pam. Nastro bianco-rosso da cantiere a dissuadere dall’entrarvi, col rischio di riportare danni alla persona.

Non c’è nulla da dire. Se non riflettere sul fatto che la sostituzione di quei cristalli verrà pagata (apparentemente) dalla società dei trasporti, ma (concretamente) dalla collettività, ossia da noi tutti. Anche dalle famiglie di quegli scriteriati che giocano al tanto peggio.

Perché lo abbiano fatto è inutile indagare. Penetrare nelle menti contorte, e deboli, di certe persone è lavoro ostico perfino agli psichiatri. Quando ci si fa riprendere dagli amici (pensiamo al caso dell’auto vandalizzata in Centro) come se si stesse compiendo un atto eroico o titanico, non c’è barba di psicologo, sociologo, politologo… tuttologo, che riesca a penetrare nelle deliranti (s)ragioni di chi delinque. In modo così sciocco e banale. Offensivo non solo per la città, ma per l’umanità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalismo idiota e insopportabile, un'altra pensilina dei bus distrutta lungo strada San Marco

PerugiaToday è in caricamento