menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manifesti politici con "affissione selvaggia": i furbetti non pagano, ma ora sono dolori...

Il consigliere PD Bori denuncia Casa Pound e Forza Nuova per atti di vandalismo che abbassano il decoro urbano della città. La risposta del sindaco Romizi nel question time

Casa Pound e Forza nuova continuano ad imbrattare la città di Perugia. Parole del consigliere PD Bori che denuncia le affissioni selvagge dei movimenti politici di estrema destra. In particolare in spazi come muri di palazzi pubblici o provati, pensiline, cabine telefoniche, cassonetti ed altri spazi pubblici. Il danno non abbassa solo il decoro urbano, ma è anche economico in quanto sono i cittadini di Perugia a dover pagare la costosa ripulitura.

Ad rispondere alla interrrogazione-denuncia di Bori, è stato il sindaco Romizi che, oltre a sottolineare il problema in questione, ritiene da sanzionare chiunque provochi questi atti di vandalismo, indipendentemente dall’appartenenza politica. Leggendo la relazione della polizia municipale, il sindaco di Perugia ha messo in evidenza i soggetti denunciati con i verbali effettuati negli anni passati; ad esempio quattro nel 2011, cinque nel 2012, undici nel 2013, sedici nel 2014 e una nel 2015. Di questi verbali nessuno risulta pagato e per quelle più datate si è già provveduto all’iscrizione a ruolo, pertanto sarà l’autorità giudiziaria ad occuparsi dei casi di violazione del codice penale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Motori

Nuova Jeep Compass ora anche a Perugia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento