rotate-mobile
Cronaca Elce / Via Alessandro Pascoli

Vandali scatenati in via Pascoli, ringhiera in legno distrutta a calci

Hanno vandalizzato il parapetto in legno di via Alessandro Pascoli, poco sotto il complesso monumentale di San Francesco al Prato, a non molta distanza dalla chiesetta di San Matteo in Campo d’Orto

Si fa prima a disfare che a fare… o rifare. Hanno vandalizzato il parapetto in legno di via Alessandro Pascoli, poco sotto il complesso monumentale di San Francesco al Prato, a non molta distanza dalla chiesetta di San Matteo in Campo d’Orto. Qui, sulla sinistra a scendere, una ringhiera ecologica impedisce di scivolare sulla profonda scarpata. Si tratta dei classici lavori della ex Comunità montana, in legno trattato per resistere agli agenti atmosferici. Questo manufatto costituisce una sicurezza per i pedoni che si spostano sull’unico marciapiedi.

Poco prima dell’intersezione con via Santa Elisabetta, a breve distanza dalla casina uso uffici, quella protezione è crollata. Debbono averle rifilato più di un calcio. Com’è noto, i bastoni verticali sono incementati in profondità, ma vanno soggetti all’inconveniente di marcire nel punto di contato col suolo. Non deve essere stato difficile, dunque, romperli e spingerli di sotto. C’è voluto un po’ d’impegno, dote che, evidentemente, non difettava ai valorosi brutalizzatori del bene pubblico.

Non sembra fuori luogo ricordare che il tracciato di via Pascoli (Alessandro, il medico, non Giovanni, il poeta!) ricalca l’antica salita del “Paradiso degli Asini”. Ma il paragone coi devastatori suona offensivo per l’onesto e mansueto equino. Ora passare il quel punto è pericoloso e sarà necessario rimettere a posto con urgenza. Specie se si considera l’imminente kermesse di Umbria Jazz che richiama in zona tante persone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali scatenati in via Pascoli, ringhiera in legno distrutta a calci

PerugiaToday è in caricamento