rotate-mobile
Cronaca

Cori da stadio a notte fonda e panchine rotte, ancora un fine settimana da incubo in centro storico

Protestano i residenti della zona di Porta Sole: "Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni". Vandalizzate anche le mura della Biblioteca Augusta

Un altro fine settimana difficile per i residenti di Porta Sole a causa della vita notturna movimentata: cori da stadio a notte fonda, consumo di alcol e droga, utilizzo delle vie e degli angoli del rione come latrina e, adesso, anche atti di vandalismo.

Sono state danneggiate le panchine dell'affaccio di via delle Prome (nelle notti terse a Natale si può vedere anche l'albero di Gubbio). Sostituite e rinnovate recentemente, sono state fatte oggetto di danneggiamento da qualcuno che vorrebbe divertirsi, ma utilizza la città in malo modo.

I residenti tornano a lamentarsi e chiedono controlli e interventi: tutta la notte cori da stadio, urla, rumori e poi gente che salta sulle panchine, fino a sfondare le assi di legno.

Un fine settimana, insomma, non molto diverso dagli altri.

"La situazione è totalmente fuori controllo - racconta un residente - Ci sentiamo completamente abbandonati dalle istituzioni. Non si può utilizzare un centro storico, una zona fragilissima e di altissimo valore culturale, come valvola di sfogo della follia sociale".

Vandalizzati anche i cestini per i rifiuti, i pali dell'illuminazione e della segnaletica stradale. Graffiti e segni anche sulle mura della Biblioteca Augusta.

Vandali a Porta Sole

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cori da stadio a notte fonda e panchine rotte, ancora un fine settimana da incubo in centro storico

PerugiaToday è in caricamento