Sabato sera di follia, vandali devastano auto a Porta Sole

È accaduto nella nottata di sabato, nel quartiere del centro storico

Vandali, devastatori, selvaggi fanno strage di auto a Porta Sole. Frutto – si dice – del sabato notte. Quando la gradazione alcoolica supera i limiti della ragionevolezza e quando i comportamenti varcano il confine dell’accettabilità. Guardate come hanno ridotto questa macchina.

È accaduto nella nottata di sabato, come sempre. Un gruppo di giovanotti scapestrati sono soliti riunirsi nella piazzetta che dà sopra via Cesarei. Ne documentano la presenza i graffiti e le scritte sul muro. Si portano da casa alcoolici e “cannoni”. Fumano, bevono, schiamazzano e fanno danni. Ma perché si riuniscono proprio lì? “Semplice – ci dice il defensor civitatis  Gianluca Papalini – perché quel luogo è abbandonato e privo di qualsiasi forma di controllo”.

Racconta che il suo vicino di casa è andato a riprendere la Smart lì parcheggiata e ha trovato il tettuccio in resina sfondato. Ci sono saliti sopra, ci hanno fatto salti e ne hanno provocato la rottura. “Era addirittura pericoloso entrarci – racconta Papalini – tanto che abbiamo dovuto rimuovere i frammenti e metterci un pezzo di cartone per portare la vettura in riparazione”. Solita storia: alcool, droga, mancato controllo portano sempre questi amarissimi frutti. Perugia mia, non ti riconosco più!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, bollettino regionale del 30 marzo: diminuiscono i contagiati, solo 28 in più nelle ultime 24 ore

Torna su
PerugiaToday è in caricamento