rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Lavorava in nero e incassava il reddito di cittadinanza: altra scoperta in Umbria, i Carabinieri non mollano sulle verifiche

Il fatto è avvenuto in Valnerina a Norcia. L'indagine ha dimostrato la malafede di una donna

I carabinieri umbri continuano a vigilare anche sulle risorse sociali messe a disposizione delle persone e famiglie in difficoltà o senza lavoro. Nella rete dei militari di Norcia, dopo una indagine mirata, è finita una "furbetta" del reddito di cittadinanza: si tratta di una donna, di origine campana ma residente in Valnerina.  La donna, nonostante avesse ottenuto l'assegno di reddito di cittadinanza, lavorava in “nero” alle dipendenze di un’impresa dell’area ovviamente senza dichiarare l'occupazione e il reddito percepito all’Inps. Le indagine - con i Carabinieri della stazione hanno collaborato il Reparto Specializzato - hanno permesso di appurare che erano stati incassati illegittimamente oltre 1.140 euro. Che ora dovranno essere stati restituiti. Il reddito è stato immediatamente sospeso. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavorava in nero e incassava il reddito di cittadinanza: altra scoperta in Umbria, i Carabinieri non mollano sulle verifiche

PerugiaToday è in caricamento