Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

La confessione del pusher: "In un giorno qui guadagno quello che avrei incassato in 30 in Albania"

I carabinieri di Valfabbrica arrestato spacciatore che era arrivato da pochi giorni ed aveva iniziato subito con il giro della coca

Non si ferma il contrasto allo spaccio di stupefacenti messo in atto dai militari della Stazione Carabinieri di Valfabbrica. Sono bastati pochi giorni di pedinamento a soggetti acquirenti del piccolo Comune per mettere le mani su un altro spacciatore, è il terzo arresto in poco più di un mese che i militari riescono a mettere a segno. Pensavano che bastasse spostarsi in altre zone per farla franca, evidentemente non avevano fatto i conti con i Carabinieri: l'arrestato è un ragazzo extracomunitario giunto da pochi giorni in Italia. 

I carabinieri in borghese fermati dall'acquirente di cocaina: "Non fate i furbi, rispettate la fila"

Aveva appena trovato un alloggio ed aveva iniziato ad incontrare i suoi clienti nei pressi del proprio alloggio. Una dose in cambio di 60 euro, era questo il prezzo di acquisto che oramai tutti conoscevano. Nessuno sconto, il prezzo era uguale per tutti. Il ragazzo è stato sorpreso dagli uomini della Stazione di Valfabbrica nell’attimo in cui stava cedendo la dose al suo “acquirente”. 

"Sono un amico di Giovanni, posso venire?", e invece sono i carabinieri: arrestato spacciatore di cocaina

Incredibile la dichiarazione del pusher ai Carabinieri: "Sono arrivato da poco in Italia: mi sono messo a spacciare perche in un giorno guadagno quello che avrei incassato in Albania in un mese di lavoro vero". I carabinieri hanno sequestrato anche mille euro in quanto provento dello spaccio. I militari di Valfabbrica, durante i tre arresti nell'ultimo mese, hanno accertato che, le persone risultate acquirenti, hnno un’età variacc dai 17 ai 55 anni; si tratta di liberi professionisti, operai, studenti, di entrambi i sessi, tutti con il “maledetto” vizio per la coca. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La confessione del pusher: "In un giorno qui guadagno quello che avrei incassato in 30 in Albania"

PerugiaToday è in caricamento