Cronaca

Certificati per l'esenzione dal vaccino anti coronavirus, medico indagato

La donna si difende: "Non sono no vax, ma esenterei ancora dal vaccino quei miei pazienti"

Certificati per l'esenzione dal vaccino anti coronavirus. Secondo il sito cattolico La nuova bussola quotidiana  una dottoressa della provincia di Perugia è indagata per falso ideologico. Sempre secondo il sito sarebbero state sequestrate dai Nas 25 cartelle cliniche. 

Le indagini - su cui vige il massimo riserbo - verterebbero sulla veridicità di alcuni certificati. 

"Non sono no vax, ma come medico ho diritto/dovere di valutare il principio di prudenza quando ci sono fattori di rischio", ha detto la dottoressa al sito. E ancora: "Non mi pento: esenterei ancora dal vaccino quei miei pazienti". 

Il Popolo della Famiglia interviene sulla questione. "Nel rispetto del lavoro della Procura della Repubblica - scrive coordinatore umbro del Popolo della Famiglia, Saimir Zmali, -  chiediamo che venga rispettato il diritto e dovere dei medici di esercitare la professione secondo scienza e coscienza, nel pieno rispetto della loro autonomia professionale e competenza scientifica. Chiediamo, altresì, chiarimenti sull’ispezione avvenuta nello studio della dottoressa che riferisce di non aver letto alcun mandato e sul sequestro dei fascicoli sanitari dei pazienti a tutela della loro privacy". 

E ancora: "Capiamo la necessità di garantire il rispetto della legge in materia di green-pass e di norme vaccinali, ma ci auguriamo – conclude Zmali – che la dottoressa possa tornare a lavorare in tranquillità e che si faccia chiarezza sulle modalità e sulle ragioni per cui le è stata inviata un’ispezione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Certificati per l'esenzione dal vaccino anti coronavirus, medico indagato
PerugiaToday è in caricamento