menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cresce il numero dei bambini vaccinati negli ultimi mesi: ora scattano le sanzioni a chi si rifiuta

Lettere dalle autorità locali alle famiglie che ancora non hanno effettuato i vaccini obbligatori. I dati dell'assessore Barberini

"Sono stati diversi, infatti, i genitori che, negli ultimi due mesi, si sono presentati spontaneamente nei vari centri vaccinali per chiedere informazioni o per far vaccinare i propri figli. Un segnale positivo". La campagna d'informazione sull'importanza dei vaccini sta dando ottimi risultati secondo l'assessore regionale alla sanità Baberini. Rafforzato il dato dell'Umbria che resta superiori alla media nazionale, con un notevole aumento negli ultimi tempi.

Ad esempio, nel caso del vaccino trivalente (contro morbillo, parotite e rosolia), nei nati 2014 c’è stato un aumento di circa 5 punti percentuali rispetto al 31 dicembre 2016, calcolato sulla popolazione residente ad oggi nella nostra regione: le coperture sono passate dall’87,6 per cento al 92,1.

“Ora – conclude l’assessore – inizia la fase del recupero degli inadempienti: in tutte le Usl stanno partendo lettere raccomandate, attraverso le quali verrà proposto un appuntamento, presso il centro di salute di riferimento, per effettuare l’iter vaccinale obbligatorio. Per quanti non accoglieranno tale invito, scatteranno le sanzioni previste dalla nuova legge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento