menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Miracolo a P.S.Giovanni: rischia di rimanere fulminato ma arriva in ospedale da solo

Ha rischiato di rimanere fulminato, ma dopo aver perso per alcuni minuti la conoscenza, è riuscito a raggiungere il Santa Maria della Misericordia di Perugia. L'uomo ha comunque riportato ustioni gravi a un arto

Un incidente che ha del sorprendente e del miracoloso. Un uomo di 70 anni, originario di Foligno, dopo essere rimasto alcuni minuti in stato confusionale a terra, rischiando di rimanere fulminato, si è recato da solo al pronto soccorso di Santa Maria della Misericordia di Perugia. Il settantenne era intento a pescare sul Tevere, a Ponte San Giovanni, quando a un certo punto, tentando molto probabilmente un nuovo lancio, ha preso con il filo da pesca un cavo dell’alta tensione.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 17 di oggi, 8 gennaio. Il pensionato avrebbe raccontato al medico di turno in servizio del Pronto Soccorso, Dottor Marco Rondini,: " Ho sentito un bruciore intenso agli abiti, sono caduto a terra e per qualche minuto sono rimasto in stato confusionale". Le ustioni all'arto sono apparse gravi ed è " inspiegabili" come l' uomo abbia potuto raggiungere autonomamente l’ospedale. Il settantenne verrà comunque trasferito al centro grandi ustionati di Pisa, ma sono al momento esclusi danni di natura cardiaca.

AGGIORNAMENTO ore 10.00 (9 gennaio)

Rimane grave il quadro diagnostico del settantenne, pur non essendo in pericolo di vita. Dopo la stabilizzazione è stato infatti trasportato con un’autoambulanza all’ospedale di Pisa intorno alle 21 di ieri 8 gennaio. Secondo quanto riferito, l’uomo che ha riportato ustioni di terzi grado su mano destra e avambraccio destro, necrosi  falange delle dita mano destra, è stato incubato ed il rischio é una elevata percentuale invalidante dell'uso mano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento