Giustizia, nasce il primo Urp giudiziario a Perugia

Con la firma dell'intesa tra Comune, Corte d'Appello e Procura generale di Perugia, nasce il primo vero e proprio Urp giudiziario

Grazie ad un protocollo d’intesa tra Comune, Corte d’Appello e Procura Generale di Perugia, viene istituito quello che si può considerare il primo vero e proprio Urp giudiziario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Obiettivo immediato: l’accoglienza e l’orientamento dell’utenza, ma le potenzialità della collaborazione interistituzionale sono interessanti e potranno produrre ulteriori sviluppi. Il protocollo è stato firmato questa mattina a Palazzo dei Priori dal sindaco Boccali, dal Procuratore generale della Repubblica, Giovanni Galati, e dal presidente della Corte d’Appello, Wladimiro de Nunzio.

“E’ sempre positivo – ha detto il sindaco – quando pezzi dello Stato si sintonizzano sulle esigenze dei cittadini”, mentre il presidente de Nunzio  ha sottolineato che “l’informazione è una parte essenziale delle funzioni della pubblica amministrazione”. Anche perché, come ha ricordato il Procuratore Galati, “il cittadino appare sperduto nei percorsi, anche materiali, degli uffici , ed avere un aiuto concreto avvicina le persone alla giustizia”.  Tutti hanno sottolineato la novità, che fa di Perugia una delle città all’ avanguardia in questo campo.

L’ accordo prevede che il Comune fornisca due dipendenti con idoneo profilo professionale per aprire all’ingresso del Palazzo di Giustizia, in Piazza Matteotti, uno sportello dove il pubblico possa ricevere informazioni sui percorsi giudiziari, la dislocazione degli uffici e in generale su come usufruire del servizio giustizia, e dove si possano anche recepire anche eventuali osservazioni formulate dagli utenti.

La  Corte di Appello e la  Procura Generale di Perugia si impegnano alla attuazione dell’accordo provvedendo alla formazione ed  alla gestione  del personale assegnato. Le modalità di funzionamento dello sportello, dal punto di vista operativo, dovranno ovviamente coordinarsi con il servizio di accesso e sicurezza dei locali del Palazzo di Giustizia.





 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aste giudiziarie, l'occasione per "rifarsi" l'auto: dall'audi Q2 praticamente nuova alla Mercedes a 50 euro

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Perugia, incendio alla Biondi recuperi: vigili del fuoco in azione, nube nera in cielo

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • La Usl Umbria 1 vende 24 auto, come fare un'offerta per partecipare all'asta

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

Torna su
PerugiaToday è in caricamento