menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uomo con fucile in centro. "È stato disarmato risultando perfettamente innocuo". Ecco come è andata

La ricostruzione ascoltanto chi era presente da parte del nostro Inviato Cittadino. Giallo sul fucile: giocattolo o vero, regolarmente registrato

Spavento in centro per la presenza di un uomo armato di fucile. Stava sul sagrato del duomo. Individuato attraverso le telecamere di controllo, subito sono state allertate le forze di polizia, intervenute con alcune unità, armi in pugno e giubbotto antiproiettile, come di rito in situazioni del genere. Anche l’accesso da via Pinella è stato momentaneamente interdetto, nel timore che potesse generarsi un ingorgo in prossimità del luogo dove si trovava la persona. Il fatto strano è che la gente seduta sulle scalette non era minimamente agitata: evidentemente doveva aver compreso che il giovane non aveva intenzioni ostili. Si limitava a posare il fucile, ad assumerlo sulla spalla, a tenerlo basso. Ma senza puntarlo contro nessuno. Poco più che un gioco. 

Eppure sono state numerose le persone che effettuavano riprese con l’uso dei telefonini. Da lontano si interpretavano in modo allarmistico comportamenti che da vicino assumevano l’aria di un comportamento innocuo. Sembra che l’arma non fosse un giocattolo - sta indagando la Questura che però propende per arma giocattolo ndr - ma che fosse regolarmente detenuta, forse di famiglia. Sta di fatto che la polizia ha disarmato il giovane, che li ha lasciati fare senza opporre resistenza, anzi, in tutta tranquillità.

Dopo di che si è manifestata la presenza della madre. Il sindaco Romizi, allertato dal personale in servizio al Corpo di Guardia della Municipale, è sceso e ha parlato con la signora, in un clima di equilibrio e umanità. Tanto allarme non ha però prodotto il panico, come si era inizialmente temuto. Disarmato il giovane, tutto è tornato alla normalità e l’acropoli è rientrata nell’abituale tran tran di una fine di agosto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giro d'Italia 2021, tre tappe in Provincia di Perugia: "Disagi alla viabilità ripagati dalla visibilità offerta al nostro territorio"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento