menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuori in 60 secondi e sempre pronti: prove di evacuazione di massa all'Università

Dice Simone Topini, uno dei coordinatori dell'iniziativa: "Si tratta, anzitutto, di esercitazioni antisismiche. Ma c'è anche l'unità che si occupa del primo soccorso e dell'antincendio"

Allo Studium perusinum, la sicurezza non è un optional. Se è vero che sono in corso procedure ed esercitazioni di evacuazione che coinvolgono studenti, professori, dipendenti e addetti. Insomma: ne sono destinatari quanti frequentano aule, laboratori, uffici dell’Università (in foto i responsabili delle procedure). Dice Simone Topini, uno dei coordinatori dell’iniziativa: “Si tratta, anzitutto, di esercitazioni antisismiche. Ma c’è anche l’unità che si occupa del primo soccorso e dell’antincendio”.

“Dopo Agraria e Veterinaria, oggi è toccato a Lettere, per l’esattezza a Palazzo Manzoni, dipartimento di umanistica. Poi sarà la volta della biblioteca interdipartimentale all’ex Gelsomini”.

Le modalità sono identiche. Gli addetti e quanti operano stabilmente vengono generalmente avvertiti su ora e giorno dell’esercitazione. Non così gli studenti e quanti capitano per caso. Se imprevista, la simulazione finisce per l’assumere i connotati di maggiore credibilità. “Al suono della prima sirena – prosegue Topini – le persone si devono mettere in protezione: sotto architravi, al riparo con scrivanie, banchi e quant’altro. Poi, al doppio suono della sirena, avviene l’evacuazione vera e propria, portandosi all’esterno. Così è accaduto stamattina, senza panico e in discreto ordine”.

Come stanno andando le cose? “Generalmente, piuttosto bene: anche in seguito ai recenti eventi sismici, le persone hanno capito che un’organizzazione efficiente può risultare un efficace antidoto contro gli incidenti peggiori. Evitando tragedie o limitandone la portata, se non si può fare di meglio”.

Insomma: se è vero che non si può prevedere, né prevenire l’evento sismico, è altrettanto assodato che assumere comportamenti corretti, responsabili e informati è una strada obbligata e può risultare la soluzione vincente. Bene sta facendo lo Studium che fu di Baldo e di Bartolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento