Università di Perugia, per i sei corsi ad accesso programmato si potrà saltare il test: ecco tutte novità

L’Università degli Studi di Perugia ha previsto per l’anno accademico 2018/2019 il numero programmato per 6 corsi di laurea. Ecco tutte le novità

L’Università degli Studi di Perugia ha previsto per l’anno accademico 2018/2019 il numero programmato per 6 corsi di laurea: Farmacia, Chimica e Tecnologia farmaceutiche,  Scienze Biologiche,  Biotecnologie, Scienze motorie e Sportive, Filosofia e Scienze e tecniche psicologiche. Chi desidera immatricolarsi ai corsi, può  procedere quindi all’iscrizione diretta.

Per agevolare l’adesione dei futuri studenti, l’Ateneo ha predisposto video tutorial e introdotto importanti novità come la previsione di due sessioni per manifestare l’interesse all’immatricolazione,  una primaverile a cui possono partecipare anche coloro che sono in procinto di conseguire il diploma di scuola secondaria superiore nell’anno accademico 2017/2018 e una estiva, a ciascuna delle quali è stato riservato un contingente di posti.

Per la sessione primaverile, in considerazione della concomitanza con la preparazione agli esami di stato, l’eventuale prova selettiva potrà essere sostenuta, oltre che nella sede di Perugia, anche a Milano e Bari. Gli eventuali posti non assegnati nella sessione primaverile saranno riproposti in quella estiva; inoltre, coloro che non avranno ottenuto un posto nella sessione primaverile possono ripresentare la manifestazione di interesse in quella estiva.

La prova selettiva si svolgerà solo nel caso in cui le domande di immatricolazione superino il numero dei posti disponibili; in due casi sarà unica per due corsi.  L’eventuale prova selettiva si svolgerà soltanto qualora il numero dei candidati superi il numero dei posti programmati per ciascuna delle due sessioni (primaverile ed estiva) e in modalità computer-based presso le sedi che saranno attrezzate con personal computer (Perugia, Milano e Bari).

La prova sarà composta da 60 quesiti, con 5 opzioni di risposta sugli argomenti di cultura generale, sulla base dei programmi della scuola secondaria superiore, e di accertamento della predisposizione per le discipline oggetto dei corsi medesimi (quali ad es. Matematica, Fisica, Biologia, Chimica, etc.)

I criteri di valutazione delle prove saranno i seguenti:1 punto per ogni risposta esatta; Meno 0,25 punti per ogni risposta sbagliata; 0 punti per ogni risposta non data In caso di parità di punteggio prevarrà il candidato anagraficamente più giovane. Il contributo unico valido sia per la manifestazione dell’interesse all’immatricolazione, sia per la partecipazione alla eventuale prova selettiva è pari a euro 20,00 per sessione.

Il test ci sarà soltanto se si supererà il numero previsto per ogni corso a programmato locale, in ogni caso non è prevista una “bocciatura” al test, ma una graduatoria di merito: potranno entrare tanti studenti quanti ne prevede il corso a numero programmato scelto e gli altri saranno ovviamente esclusi. Tuttavia la stessa graduatoria potrà scorrere nel caso in cui vi siano dei rinunciatari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le informazioni relative alle procedure, ai termini e alle modalità di accesso ai corsi verranno pubblicate alla pagina https://accessoprogrammato.unipg.it in cui saranno presenti anche dei video tutorial per agevolare i candidati nelle varie fasi della procedura di accesso ai corsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento