Cronaca

L'Università di Perugia dalla parte delle donne, le novità: la Consigliera di Fiducia e sportello di consulenza

L'Università ha analizzato anche lo squallido fenomeno della violenza sulle donne: "I dati ci dicono che si tratta di un fenomeno ‘endemico’ che non risparmia nessuna classe sociale e culturale"

L’Ateneo di Perugia istituirà il primo ‘Sportello per la tutela e la difesa delle donne’, una iniziativa che sarà possibile grazie alla collaborazione con altri partner istituzionali dell'Umbria. L'annuncio porta la firma del Magnifico Rettore Maurizio Oliviero: "Colgo oggi l’occasione, quindi, in una giornata dal così alto valore simbolico, per lanciare un appello alla Città, alla Regione e alle altre Istituzioni, affinché ci sostengano e contribuiscano alla creazione di questo nuovo servizio. Proporrò anche agli studenti di collaborare al progetto, poiché si tratta di uno scottante tema di ordine culturale che riguarda davvero tutti, prima ancora che una questione meramente giuridica”.

L'Università ha analizzato anche il fenomeno dello squallido fenomeno della violenza sulle donne: “Il nostro Dipartimento è da tempo attivo sul tema della violenza di genere, di cui la violenza contro le donne costituisce oggi una drammatica e allarmante realtà – ha sottolineato la Professoressa Claudia Mazzeschi, direttrice del Dipartimento Fissuf -. I dati ci dicono che si tratta di un fenomeno ‘endemico’ che non risparmia nessuna classe sociale e culturale. Sappiamo che la violenza di genere è ovunque ma che si annida maggiormente in alcuni contesti di vita differenziandosi a seconda di tali contesti, prendendo così forme diverse: ad esempio la forma della molestia sessuale, più diffusa nei luoghi di lavoro, nei contesti pubblici. Occorre mettere in campo le forze scientifiche e culturali per conoscere sempre più e sempre più a fondo il fenomeno, al fine di abbatterlo, di sradicarlo. Su questo e su altre azioni, Fissuf è pronto a continuare a collaborare per il benessere e la crescita culturale e umana della nostra intera comunità accademica”.                

“Nel corso del mio mandato ho ricevuto richieste di supporto per situazioni di mobbing e molestie – ha dichiarato il Professore Emidio Albertini, presidente del Comitato Unico di Garanzia Unipg. Come CUG proporremo al Rettore la rapida introduzione della Consigliera di Fiducia, una figura super partes chiamata all’ascolto, al dialogo e alla tutela legale in materia di mobbing, discriminazione, molestie che coinvolgano gli appartenenti alla comunità dell’Ateneo. Mi piace evidenziare come la nostra Università abbia istituito un regolamento per l’attivazione della carriera alias per persone transessuali che è riconosciuto come il più innovativo in Italia. Ci tenevo dunque a ricordare che in questa giornata si ricorda anche la violenza che le donne trans subiscono per il doppio stigma di essere donne e di essere trans”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Università di Perugia dalla parte delle donne, le novità: la Consigliera di Fiducia e sportello di consulenza

PerugiaToday è in caricamento