menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale e stalking nei confronti di una dipendente, arrestato

L'uomo si trova agli arresti domiciliari. Altre due impiegate confermano di essere state molestate e di essersi poi licenziate

Un uomo di 53 anni è stato messo agli arresti domiciliari per aver molestato, violentato, picchiato e perseguitato una operatrice socio-sanitaria di una struttura per anziani.

L’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari di Terni su richiesta della Procura della Repubblica ed eseguita da personale delibera della Polizia di Stato.

Secondo la ricostruzione degli investigatori le violenze e le molestie andavano avanti da mesi. L’uomo è il compagno della titolare della casa per anziani dove lavora la ragazza, 33enne, che ha denunciato di essere stata vittima di una violenza sessuale a gennaio.

Nella denuncia la giovane fa riferimento alle condotte dell’uomo, iniziate nel settembre 2020 con palpeggiamenti ed avances sessuali, per poi trasformarsi in aggressioni sessuali, con tanto di lesioni medicate al Pronto soccorso con e giudicate guaribili in 7 giorni.

Dopo questo episodio è scattata la denuncia. Gli investigatori hanno sentito anche altre due donne, dipendenti delle struttura fino all’anno scorso, che non hanno voluto sporgere querela, ma hanno affermato di essere state a loro volta vittime di attenzioni sessuali da parte dell’arrestato, tanto da aver deciso di licenziarsi, piuttosto che continuare a lavorare in quelle condizioni.

L’uomo è agli arresti domiciliari nella sua abitazione a Viterbo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento