"Facciamo i tamponi per il coronavirus": la nuova truffa per entrare nelle case degli anziani

Denunciare subito. In nessuna disposizione della Regione e delle Aziende sanitarie sono stati autorizzati tamponi a scopo preventivo direttamentea a domicilio

Approfittando della confusione e della paura da coronavirus, soprattutto tra gli anziani che sono i più a rischio e meno informati, alcuni sciacalli anche in Umbria stanno lucrando sulla pelle degli onesti. Gli sciacalli si fingono, ora, addetti delle aziende sanitarie incaricati di fare dei tamponi a scopo preventivo. Come sempre le vittime scelte sono: anziani soli in casa. Una volta conquistata la fiducia ed entrati in casa uno dei due si occupa del proprietario e l'altro fruga nei cassetti delle varie stanze a caccia di soldi e valori. Le forze dell'ordine invitano a non aprire e denunciare tutto. Vi ricordiamo che in nessuna disposizione della Regione e delle Aziende sanitarie sono stati autorizzati tamponi a scopo preventivo direttamentea a domicilio. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 2 aprile: tutti i casi per comune di residenza

Torna su
PerugiaToday è in caricamento