menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Miracolo di Capodanno, bimbo prematuro (720 grammi di peso) trasferito a Roma: l'intervento salva-vita

Sono stati giorni veramente difficili per una famiglia umbra alle prese con una nascita prematura (appena 28 settimane) che ha richiesto anche un trasferimento dalla nostra regione alla Capitale. Le parole dei medici e il bollettino medico

La nascita prematura (il peso appena 720 grammi), l'intestino perforato e poi la corsa contro il tempo a Roma dove il neonato è stato sottoposto ad un intervento delicatissimo al Bambin Gesù. Sono stati giorni veramente difficili per una famiglia umbra alle prese con parto prematuro (appena 28 settimane) che ha richiesto anche un trasferimento dalla nostra regione alla Capitale per salvare la vita al piccolo attraverso una operazione d'urgenza da parte dell'équipe di chirurghi del Dipartimento di Neonatologia. Il delicato intervento è riuscito e il piccolo ora sta decisamente meglio.
 
L'intervento chirurgico di capodanno sul bambino umbro nato fortemente pretermine non è tuttavia un evento eccezionale su pazienti dal peso minimo: nel corso del 2016, su 350 interventi chirurgici eseguiti presso le unità operative di Chirurgia Neonatale e di Terapia Intensiva Neonatale, sono stati dimessi 14 neonati trattati chirurgicamente per una perforazione intestinale. Il più piccolo pesava 650 grammi. 

 
«Nel caso del piccolo paziente umbro si trattava di una ostruzione congenita dell'intestino, anomalia che colpisce dai 3 e ai 7 neonati ogni 1.000 nati vivi, aggravata ulteriormente dalla presenza di una perforazione intestinale e conseguente peritonite» spiega Pietro Bagolan, direttore del Dipartimento di Neonatologia del Bambino Gesù. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento