rotate-mobile
Cronaca

Umbria, ancora violenza in carcere: poliziotto aggredito da un detenuto, è allarme

Prima ha spezzato la gamba di un tavolo, poi ha aggredito l'agente

Nuovo episodio di violenza in un carcere dell'Umbria. Alta tensione a Terni, dove un detenuto ha aggredito un agente dopo aver spezzato la gamba di un tavolo. A denunciarlo è il Sappe, con il segretario nazionale dell'Umbria, Fabrizio Bonino: "L’uomo, detenuto italiano (comune) di 28 anni, ristretto per estorsione, spaccio di droga ed altro, appena rientrato in Sezione dall’isolamento per avere partecipato in carcere ad una rissa, ha prima spezzato una gamba del tavolino per poi entrare entra nel box Agenti ed inizia a colpire la scrivania ed altri oggetti all’interno".

E ancora: "Solo grazie al senso del dovere ed alla grande professionalità del poliziotto penitenziario di servizio, che era solo, è riuscito a riportarlo alla calma. Questa è l’ennesima situazione di tensione  che si registra in un carcere dell’Umbria e dovrebbe fare seriamente riflettere sulla necessità di adottare opportuni provvedimenti per scongiurare ulteriori fatti violenti contro poliziotti penitenziari”. 

Tutti gli aggiornamenti su TerniToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, ancora violenza in carcere: poliziotto aggredito da un detenuto, è allarme

PerugiaToday è in caricamento