Cronaca

Umbria, neonato abbandonato muore dopo ore di agonia: mamma condannata a 16 anni

La tragica vicenda risale all'agosto del 2018 quando il piccolo fu trovato in un parcheggio, abbandonato e ormai senza vita

Sedici anni. A tanto ammonta la sentenza di condanna emessa questa mattina dal giudice Barbara di Giovannantonio nei confronti di Giorgia Guglielmi, la 28enne accusata di aver abbandonato suo figlio, neonato, all’interno del parcheggio di un supermercato di Borgo Rivo (a Terni) causandone la tragica morte dopo ore di agonia.

Il giudice ha accolto le richieste del pm Barbara Mazzullo e ha condannato la giovane mamma a 16 anni di reclusione, che ha scelto di essere giudicata con il rito abbreviato (una scelta processuale che le ha permesso di usufruire dello sconto di pena). L'accusa, per lei, è quella di omicidio volontario.

Una vicenda che aveva scosso non solo la comunità ternana, ma l’intera Umbria. Il corpicino del neonato, ormai esanime, fu trovato avvolto in un panno, richiuso dentro una busta, sotto il sole cocente di agosto.

La notizia completa su TerniToday.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, neonato abbandonato muore dopo ore di agonia: mamma condannata a 16 anni

PerugiaToday è in caricamento