Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

La caduta degli "Dei" a Terni: arrestato il sindaco Di Girolamo. Tutte le accuse, gli appalti e la ricostruzione

La Procura, poco dopo la comunicazione degli arresti, ha voluto rendere pubblica la propria ricostruzione dei fatti in maniera molto articolata e chiara. La nota ufficiale del Procuratore Liguori

Terni ha fatto "boom". Forse sarebbe meglio dire che lo hanno fatto il sindaco Leopoldo Di Girolamo, la sua Giunta e una parte del sistema cooperative sociali di tipo "B". ArrestatI il primo cittadino e l'assessore ai lavori pubblici, interdetti dall'attività nelle cooperative due dirigenti. Quel che resta della già traballante giunta di centrosinistra del sindaco Di Girolamo rischia di essere spazzata via. Il Partito Democratico ternano - già dopo la scarsa affluenza alle urne per le primarie - trema per le potenziali conseguenze nelle urne che verranno. E quel tremore si propaga come un'onda d'urto anche nel resto dell'Umbria "rossa". 

De Girolamo dal 2008 al 2016 avrebbe favorito alcune imprese di Terni e della provincia. Uno schema che, secondo la Procura, era ben collaudato per gli appalti nei settori come la manutenzione ordinaria del verde pubblico sia in città sia all’interno dei cimiteri urbani; la gestione dei servizi cimiteriali, nonché la gestione dei servizi turistici presso l’area della cascata delle Marmore. La Procura, poco dopo la comunicazione degli arresti, ha voluto rendere pubblica la propria ricostruzione dei fatti in maniera molto articolata e chiara. Un atto importante dato che l'arresto del sindaco Pd Di Girolamo rappresenta un fatto gravissima per il mondo politico umbro. Ecco la ricostruzione nella nota della Procura di Terni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La caduta degli "Dei" a Terni: arrestato il sindaco Di Girolamo. Tutte le accuse, gli appalti e la ricostruzione

PerugiaToday è in caricamento