rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

Umbria, insospettabili catturati: mamma e figlio 'boss' dello spaccio

Blitz dei carabinieri a Stroncone, insospettiti dal via vai nella casa. Scatta la denuncia

Un business familiare ma che sembra procedesse a gonfie vele. A scoprire e sgominare l'attività è stato un blitz dei carabinieri di Stroncone che hanno intercettato il giro gestito da madre e figlio.

"L’insospettabile coppia - spiega una nota diffusa dall'Arma - operava con consolidata esperienza nel garage dell’abitazione dove venivano confezionate le dosi degli stupefacenti vendute poi al dettaglio ai consumatori locali".

Il blitz è scattato dopo che i carabinieri erano stati insospettiti da un insolito via vai di personaggi conosciuti come consumatori di stupefacenti nei pressi di quella abitazione: hanno messo in atto una serie di servizi di osservazione fino a cogliere in flagranza la intraprendente mamma che cedeva una dose di cocaina ad un uomo. Recuperata la dose e segnalato alla prefettura l’acquirente, i carabinieri hanno proceduto alla perquisizione domiciliare che permetteva di rinvenire, parte in casa e parte nella cantina della famiglia, un ulteriore quantitativo di stupefacente, in parte già suddiviso in dosi, e del denaro, presumibilmente provento dell’attività di spaccio.

In tutto sono stati sequestrati 1,8 chili di marijuana, mezzo chilo di hashish, 3 grammi di cocaina e 45mila euro in contanti. Madre e figlio sono stati denunciati in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, insospettabili catturati: mamma e figlio 'boss' dello spaccio

PerugiaToday è in caricamento