Organizzava incontri sessuali a pagamento con una baby squillo: i clienti ora rischiano grosso

Sotto accusa, per sfruttamento della prostituzione minorile, anche la proprietaria di casa dove si svolgevano gli incontri e due clienti

Una storia squallida, con al centro una ragazzina minorenne “iniziata” alla vita da prostituta da una donna più grande di lei. Per questa vicenda, a finire nel mirino della giustizia con l’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile, sono finiti in quattro: due clienti, la presunta meretrice che l’avrebbe indotta a fare sesso a pagamento, e la proprietaria di un appartamento a Bastia Umbra, teatro degli incontri con i clienti, disposti a pagare anche 100 euro per quelle prestazioni con la minore.

E’ stato il pm Casucci a chiedere per i quattro imputati il rinvio a giudizio; oggi davanti al gup, è stata presentata dalla difesa un’istanza di riunione di due medesimi procedimenti pendenti e gli atti sono stati rinviati al presidente del tribunale per le determinazioni. La data della nuova udienza dunque è ancora da fissare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti risalgono al 2011, a quando la giovane aveva 17 anni; secondo l’accusa fu un’altra donna, legata agli ambienti della prostituzione, a convincerla ad intrattenere rapporti sessuali a pagamento con i clienti. Sarebbe stata lei a favorire ed organizzare l'attività di prostituzione, stabilendo incontri con almeno un paio di clienti, oggi alla sbarra con l'accusa di aver compiuto atti sessuali con una minore di 18 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara-Perugia 2-1, al posto di Oddo parla Goretti che accusa: "Sottil antisportivo"

  • Serie B, Perugia-Pescara 4-5 ai rigori: l'incubo si avvera, il Grifo torna in C

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino dell'8 agosto: dieci nuovi positivi

  • Questo matrimonio non si deve fare, intervengono i Carabinieri e sventano le nozze combinate

  • Coronavirus in Umbria, quattro bambini positivi: "Tutti asintomatici e in isolamento"

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 13 agosto: sette nuovi positivi e un nuovo ricoverato in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento