Cronaca

Barelle ed elicottero, straordinari per il Sasu: recuperati due feriti sui monti La Croce e Tezio

Tratto in salvo prima un ternano scivolato su un sentiero e poi un ciclista perugino, trasportato in elicottero all'ospedale. L'appello del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria: "Usare prudenza e misurare le attività"

Una giornata di straordinari quella di oggi (sabato 9 maggio) per gli operatori del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (Sasu), impegnati in due interventi di recupero. Il primo verso le ore 12 quando, durante la consueta attività di vigilanza sui sentieri, una squadra che si trovava sul Monte La Croce ha soccorso un 60enne di Terni che, scivolato, aveva riportato escoriazioni diffuse. Prestate le prime cure, l’uomo è stato condotto sino all’ambulanza del 118.

Vigili del fuoco in azione a Ponte Valleceppi: incendio al compattatore di cartone

Nel frattempo, la Centrale Unica Regionale del 118 allertava il Sasu per un altro intervento in zona Val Biancara, sul Monte Tezio dove un altro uomo, stavolta di Perugia, era caduto dalla sua mountain bike infortunandosi alla gamba. Sul posto si sono recate due squadre provenienti da Perugia e l'elicottero Icaro 02 del 118, quest'ultimo decollato dalla base di Fabriano con a bordo un medico anestesia rianimatore, un infermiere e un tecnico di elisoccorso del Sas. Accertate le condizioni del paziente, il medesimo è stato imbarellato sulla speciale barella portantina in dotazione al Sasu e trasportato mediante tecniche alpinistiche fino all'elicottero con cui è stato poi trasportato all'ospedale di Perugia con una sospetta frattura a una gamba. "In queste prime uscite dopo molte settimane di ferma - dicono dal Sasu -, ci raccomandiamo, di usare prudenza e misurare le attività".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barelle ed elicottero, straordinari per il Sasu: recuperati due feriti sui monti La Croce e Tezio

PerugiaToday è in caricamento