menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria, ruba la pensione ad un'anziana: presa ladra con record di rapine, alias ma zero giorni di carcere

E anche stavolta ha evitato il carcere perchè incinta per la settima volta. Ecco la storia incredibile di una 30enne che ha colpito in quasi tutto il Paese. L'ultima sua tappa è stata l'Umbria

Ha colpito ancora. E per la centesima volta è stata foto-segnalata dalle forze dell'ordine. Anzi per la precisione la ladra in questione - una 30enne madre di sei figli e il settimo in arrivo - ha toccato quota 102. E può vantare ben 37 alias oltre che denunce e condanne in tutto il territorio nazionale per furti e rapine, ma è sempre riuscita ad evitare il carcere in virtù del suo stato di gravidanza.

La donna, insieme ad una complice di 23 anni, è entrata nella casa di un'anziana di 89 anni con la scusa  di "essere amiche della nipote", chiedendo poi dell'acqua e dello zucchero non stando troppo bene. Pochi minuti di permanenza e dalla borsa dell'anziana è sparita la pensione di 800 euro appena ritirata.

La Polizia è riuscita a risalire all'auto delle ladre - all'interno tutti gli attrezzi per lo scasso - ma della pensione non c'è traccia. Forse consegnata ad un complice. La 30enne, sempre per il motivo della gravidanza, è stata munita di foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno nel Comune di Terni per tre anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento