menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, scendono i contagi su tutti i territori umbri. Nuova ordinanza scuola? Le ipotesi al vaglio della Regione

Non c'è ancora nulla di ufficiale ma resta la massima prudenza per consolidare il dato della diffusione tra i giovani. Ma dopo Pasqua...

Non ci dovrebbe essere una ordinanza all'insegna della riapertura diffusa anche per le medie e le superiori in arrivo nelle prossime ore dalla Regione. Nella riunione di stamani al Broletto, alla presenza della Presidente Tesei, sono arrivati dati nettamente positivi per quasi tutti i distretti dell'Umbria che sono usciti dalla bufera delle varianti inglese e brasiliana e ad oggi è una delle regioni italiane con il più basso Rt (nell'ultima settimana a quota 0,81).

La curva dei contagi ormai scende visibilmente giorno dopo giorno e la provincia di Perugia, per diverse settimana rossa, è con numeri da zona gialla visto che stanno intorno ai 128 contagi ogni 100mila abitanti. Dati incoraggianti ma che il Comitato Tecnico Scientifico vorrebbe consolidare ancora un po' di più sfruttando anche il fatto che la prossima settimana sono previste le vacanze di Pasqua e Pasquetta.

Coletto ha ammesso che la questione riapertura scuola è e resta all'ordine del giorno ma che si ipotizza dal sei aprile, se questi dati saranno confermati, una ipotesi di riapertura diffusa per la didattica in presenza per tutte le scuole. "Stiamo discutendo quando e come riaprire in sicurezza, per il momento a breve ci potrebbero essere dei passi in avanti per le elementari in questi distretti che erano da bollino rosso e ora non lo sono più".

La data del sei aprile, per il ritorno in classe, piace e non poco anche al Comitato Tecnico Scientifico dell'Umbria anche perchè si va verso la bella stagione (che aiuta ad arginare la diffusione del virus), i locali - sia case e classi - possono finalmente essere arieggiati costantemente e ovviamente, avendo l'Umbria per prima in Italia affrontate la varianti, sarà a breve, molto probabilmente, la prima ad uscire dalla famigerata Fase Tre del virus. Di questo sono convinti i vertici della task-force sanitaria umbra. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento