Cronaca

Ritorno a scuola in Umbria, dati confortanti e affluenza massiccia per lo screening su insegnanti e personale

Se in altre regioni in molti disertano i test rapidi, in Umbria invece affluenza importante ai distretti sanitari

Manca ancora l'ufficializzazione ma i risultati sui test sierologici per il personale docente e amministrativi in Umbria sarebbero più che confortanti e allo stesso tempo stanno permettendo di isolare i pochi - al momento - positivi reali e asintomatici al Covid prima del rientro a scuola. La prima notizia "confortante" per le famiglie umbre è che alle analisi si stanno sottoponento in maniera regolare gli operatori del mondo scuola a differenza di altri territori del Paese dove, secondo quanto denunciato dall'associazione medici di famiglia, in molti ignorerebbero questa precauzione importantissima.

Secondo aspetto: dei venti casi che ai test sierologici avevano mostrato tracce di anti-corpi di Covid nel sangue, soltanto 3 - i dati sono ancora ufficiosi - sono risultati realmente positivi (sempre asintomatici) alla prova tampone che è e resta il metodo più efficace per accertare il contagio oppure no. Questo vuol dire che gli altri 17, trovati con tracce nel sangue di anti-corpi, o sono venuti in contatto con il virus ma senza accorgersene oppure, grazie alla cure mediche sperimentali, sono guariti nel corso della famigerata Fase 1 della pandemia. Altri tamponi saranno effettuati nei prossimi giorni dopo che i test sierologici hanno fatto scattare l'allarme su un'altra 40ntina di casi sospetti del personale scolastico.

AGGIORNAMENTO - ORE 14.14 - Ora i dati sono ufficiali e sono nettamente migliori rispetto alle previsioni:  "Dal 24 di agosto sino alle 11 di stamani – afferma l’assessore – grazie alla campagna promossa dalla Regione Umbria, sono stati effettuati complessivamente 3612  test sierologici sul personale scolastico e, di questi, solo per 57 è stato accertato che erano entrati in contatto con il virus e, di conseguenza, sono stati sottoposti alla verifica attraverso tamponi molecolari. I risultati che abbiamo al momento, ancora non completi e quindi riferiti a una parte dei 57, sono tutti negativi”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno a scuola in Umbria, dati confortanti e affluenza massiccia per lo screening su insegnanti e personale

PerugiaToday è in caricamento