rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca

Vola l'abbonamento agevolato per bus, treni e minimetrò, Comune-Regione agli universitari: "Arrivare a 19mila per renderlo stabile negli anni"

Si viaggia ad una media di 100-120 abbonamenti al giorno. Serve ad arrivare a questa quota per rispettare le previsioni di spesa degli enti

Procede positivamente il progetto “pass Umbria-Unipg”, l’abbonamento al trasporto pubblico locale riservato agli studenti italiani dell’Università degli studi di Perugia e dell’Università per Stranieri a tariffa agevolata - 60 euro -, che ha toccato quota 12mila tessere registrate utili per viaggiare a Perugia e sui bus extraurbani, treni ex Fcu e mobilità alternativa comune minimetrò. Gli abbonamenti al momento sottoscritti sono 11051 per gli studenti dell’Unipg e 172 per
quelli dell’Unistra. Dall’avvento della sottoscrizione digitale (dal 21 novembre) si viaggia ad una media di 100-120 abbonamenti al giorno. L’abbonamento digitale è per ora posseduto da circa 8232 persone, ma come, accennato, tutti dovranno convertire quello cartaceo.

Dati importanti che secondo il Minimetrò sono riscontrabili  con 1800 passaggi settimanali/giorno in più, un risultato molto superiore a quelli evidenziati in passato con altri titoli riservati agli studenti. Ma è necessario ora fare un passo avanti ulteriore come spiegato, in conferenza stampa, dal sindaco Romizi e dall'assessore regionale Melasecche per raggiungere la soglia prevista e magari addirittura un'adesione totale degli iscritti alle università. "Rivolgo un appello agli studenti affinché contribuiscano a promuovere questa iniziativa. Ad oggi infatti sono stati sottoscritti oltre 12mila abbonamenti, ma l’obiettivo minimo è di arrivare a 19mila (67% degli aventi diritto). Ciò consentirebbe di confermare il costo ipotizzato dell’operazione per gli enti (400mila euro per la regione, 192 mila per il Comune di Perugia, 150mila per l’Università), mentre in caso di adesione del 100% non vi sarebbe alcun costo per gli enti stessi".

Dal 1 dicembre, inoltre, in virtù dell’attivazione del nuovo portale web di Busitalia, gli abbonamenti possono essere sottoscritti solo on line e poi sono resi disponibili sull’app “Salgo”. Coloro che hanno acquistato in precedenza l’abbonamento cartaceo provvisorio sono tenuti a convertirlo in digitale. Il sindaco Andrea Romizi ha espresso l’auspicio che nel tempo questa soluzione possa essere estesa agli studenti di tutte le istituzioni culturali cittadine. Attualmente – ha chiarito – si tratta di una prima annualità di tipo sperimentale in cui si è scelto di operare con prudenza per valutare l’impatto ed il gradimento. “Credo fermamente che si tratti di un’opportunità straordinaria cui abbiamo lavorato alacremente in stretta collaborazione con la Regione, le due Università, Busitalia e Minimetrò nonché con le rappresentanze degli studenti. L’idea futura è di consolidarla per rendere le nostre istituzioni culturali sempre più attrattive”. Un abbonamento speciale che permette di utilizzare in tutta l’Umbria i circa 620 autobus che giornalmente garantiscono circa 6200 corse, oltre alla fcu (26 corse al giorno) minimetrò e funicolare.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vola l'abbonamento agevolato per bus, treni e minimetrò, Comune-Regione agli universitari: "Arrivare a 19mila per renderlo stabile negli anni"

PerugiaToday è in caricamento