rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Da Roma nuova norma anticontagio ai sindaci e Regione: "Vietato lasciare il comune dove ci si trova"

La decisione è stata presa direttamente dal Ministro della Salute e dal Ministro degli Interni

Alla Regione dell'Umbria e ai sindaci è stato inviato dal Ministero della Salute - dopo il via libera del Ministero degli Interni - una nuova importante norma nazionale anti-contagio. Va premesso che non riguarda il decreto sul lavoro annunciato ieri dal Premier Conte ma mai pubblicato ad oggi sulla gazzetta ufficiale; provvedimento che riguarda la chiusura di attività e aziende e la scheda invece dei servizi e industrie che devono restare operative.

L'ordinanza del Ministero della Salute obbliga da domani, tutti gli umbri, a non muoversi dal proprio comune di residenza: "Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un comune diverso da quello in cui si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza per motivi di salute". La norma, ma non viene specificato, dovrebbe essere valida fino al 3 aprile facendo riferimento ai decreti passati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Roma nuova norma anticontagio ai sindaci e Regione: "Vietato lasciare il comune dove ci si trova"

PerugiaToday è in caricamento