Scuole medie chiuse, la Tesei pronta a prorogare ordinanza. I sindacati ancora contro e appoggiano la linea Azzolina

L'ordinanza non c'è ancora, ma i dati dei contagi parlano chiaro. Cgil, Cisl e Uil chiedono di vedere le tabelle che hanno portato a chiudere le scuole

Prima di venerdì prossimo, 13 novembre, la Presidente Tesei non dovrebbe emettere una nuova ordinanza regionale con proroga della vecchia ed eventuali nuove restrizioni. La task-force vuole studiare bene i dati, la curva dei contagi e anche ascoltare il Ministero della Sanità - per i vari passaggi di fascia di rischio -. L'idea ad oggi - ribadiamo non c'è nessuna ordinanza ufficiale - è quella di confermare l'ordinanza, in particolare con la scuola da remoto per superiori e medie. Le medie in Dad non sono previste a livello nazionale, quindi sono il nodo più attesa della nuova ordinanza.

La Regione vuole continuare a raffreddare le due centrali di contagio maggiori: gli assembramenti dei giovani prima e dopo scuola, i trasporti pubblici per portare da casa a scuola. Ad oggi, al 90 per cento, si va verso la chiusura almeno per un'altra settimana. Nonostante i dati ufficiali della task-force regionale, chi è nettamente contrario alla chiusura delle medie sono i sindacati che si schierano, indirettamente, con il pensiero del Ministro Anzolina: "La decisione di prorogare ulteriormente la chiusura delle scuole medie in Umbria - hanno scritto Cgil, Cisl e Uil - nonostante le diverse indicazioni del governo nazionale e senza alcun confronto con le rappresentanze del personale scolastico, rischia di avere ripercussioni molto pesanti, non solo sui ragazzi, privati ancora una volta della didattica in presenza, ma anche sulle famiglie, vista la quasi totale mancanza di strumenti di copertura per lavoratrici e lavoratori che devono gestire i figli a casa".

Addirittura non credono ai dati della Regione e chiedono di rendere ubbliche le evidenze epidemiologiche specifiche (cioè come la chiusura totale delle scuole medie incida sull’andamento del contagio) che "hanno condotto ad un provvedimento così pesante per ragazzi e famiglie". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Perugia: minorenne trovato in casa senza vita

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus, anche l'Umbria verso la "zona arancione": cosa si potrà fare e cosa sarà vietato

  • Umbria "arancione", Presidente Squarta: "E' assurdo". Lettera alle altre Regioni: "Uniti per ottenere subito soldi per i commercianti"

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 13 gennaio: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 16 gennaio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento