Umbria, colpito da legionella: 74enne ancora in gravi condizioni, prognosi riservata

L'uomo è ancora in gravi condizioni. Tre casi accertati nella zona di Terni

E' ancora ricoverato in gravi condizioni e in prognosi riservata il 74enne di Baschi colpito dalla legionella. L'uomo è ricoverato a Terni, in ospedale, dal 29 agosto e i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Il 74enne è sotto trattamento Ecmo e con condizioni cliniche ancora molto gravi dal punto di vista cardio-respiratorio. 

Tre i casi accertati: "Ad oggi l’ospedale di Terni  - spiega la direzione del Santa Maria  - ha trattato solo due casi clinici: il 74enne di Baschi, ancora in prognosi riservata, e la prima paziente che aveva contratto il batterio della legionella durante una villeggiatura fuori regione lo scorso luglio. La donna, dopo il trattamento in  Ecmo e la riabilitazione respiratoria,  è stata dimessa". Il terzo caso, invece, è quello di un 59enne residente a Orvieto, in terapia immunosoppressiva, attualmente ricoverato all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. le sue condizioni sono in miglioramento.

Tutti gli approfondimenti su TerniToday

Potrebbe interessarti

  • Rinfrescarsi a Perugia, ecco le principali piscine pubbliche con le relative tariffe

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

  • L'Umbria in Prima Serata, su Sky la puntata tutta umbra di 4 Hotel. Barbieri: "Ecco i protagonisti e le location"

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento