rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Cronaca

Umbria, "Sei licenziato": il figlio lo accoltella e la madre gli ruba i soldi

Identificati e denunciati. È successo a Terni

I fatti risalgono al 9 ottobre scorso, quando intorno alle 20.30 in viale Brin a Terni un uomo viene aggredito da un altro con un coltello in strada. Giunti sul posto, i poliziotti trovano al loro arrivo solo la vittima sanguinante, trasportata al pronto soccorso riferendo anche di aver visto la madre dell’aggressore rubare dalla sua macchina parcheggiata il portafogli contenente documenti, carte e 220 euro, riconsegnato poi ma senza soldi. 

La vittima, che ha riportato ferite multiple da arma da taglio in varie parti del corpo giudicate guaribili in 15 giorni, ha dichiarato che quella sera si trovava in viale Brin proprio per dare all’albanese dei soldi per il breve periodo di lavoro che aveva svolto presso di lui, aggiungendo che poi lo avrebbe licenziato, ma mentre lo stava aspettando era stato aggredito alle spalle dal giovane.

Nel corso delle indagini, sia la vittima che un testimone hanno riconosciuto in un album fotografico l’aggressore e sua madre, risultati essere due cittadini albanesi. Il figlio di 28 anni, irregolare sul territorio nazionale, e la madre, di 53 anni, entrambi residenti a Terni, che sono stati rintracciati e denunciati d’ufficio per rapina in concorso e lesioni aggravate. Nei confronti del 28enne è stato anche emesso un decreto di espulsione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, "Sei licenziato": il figlio lo accoltella e la madre gli ruba i soldi

PerugiaToday è in caricamento