Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Umbria, caos e denunce in un supermercato. Si rifiuta di mettere la mascherina, offese alla Polizia e istigazione a disobbedire alle leggi

L'uomo, attività No vax, ha anche chiamato i carabinieri perchè non riconosceva l'autorità degli agenti. Multate anche altre 3 persone

Caos in un supermercato in Umbria - ad Orvieto - dove un 58enne pisano, dichiaramente no vax, è stato denunciato per oltraggio a Pubblico Ufficiale, interruzione di un servizio di pubblica necessità ed istigazione a disobbidire alle leggi. Alla richiesta della polizia di indossare nel locale la mascherina, il toscano ha inizianto ad insultatare gli agenti davanti ai numerosi clienti del supermercato. Non solo: ha più volte chiamato i Carabinieri, tramite il 112 , occupando la linea di emergenza non per validi motivi , perchè a suo dire i poliziotti potevano essere degli impostori o dei criminali che si nascondevano il viso dietro la mascherina anti-covid.

Il 58enne è stato trovato anche in possesso di una cartellina piena di volantini propagandistici, con chiari riferimenti a disobbedire alle leggi ed in particolare a tutte le normative previste per il contenimento del Covid-19. Oltre alla denuncia per vari reati, dovrà pagare allo Stato una multa da 400 euro per non aver indossato la mascherina. Nel locale sono stati individua e multati anche altri cittadini che si sono rifiutati di utilizzare il dispositivo di sicurezza personale: si tratta di due donne umbre di 67 e 62 anni e un 37enne proveniente da Bari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, caos e denunce in un supermercato. Si rifiuta di mettere la mascherina, offese alla Polizia e istigazione a disobbedire alle leggi

PerugiaToday è in caricamento