rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, due nuovi decessi a causa del virus: erano residenti a Giove e a Città di Castello

Sono scesi sotto i 400 i pazienti umbri positivi a coronavirus e quindi ancora a rischio. Una dato incoraggiante e che dimostra ancora una volta l'ottimo lavoro svolto in Umbria, l'unica regione a contagi praticamente zero. Purtroppo però il coronavirus continua a fare vittime seppur con una letalità sotto il 4 per cento dei casi a fronte di 12 per cento a livello nazionale. I decessi sono saliti 64, due in più rispetto da ieri. Il primo morto è stato registrato all'ospedale di Terni: un uomo di 75 anni, residente a Giove, che era ricoverato in rianimazione dal 2 aprile scorso. Giove è l'unica zona rossa dove il contagio continua a preoccupare. Il secondo decesso si è verificato nella mattinata del 25 aprile all'ospedale di Città di Castello: vittima un uomo di 77 anni di Assisi positivo al Covid-19 che era ricoverato dal 25 marzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, due nuovi decessi a causa del virus: erano residenti a Giove e a Città di Castello

PerugiaToday è in caricamento