In Umbria si vive a lungo, ma tante donne anziane vivono da sola: "Serve un piano per gli over 75 anni"

Basta vedere i dati della provincia di Perugia per fotografare la “longevità” della nostra Umbria: gli ultra 75enni sono 77.804, ma c'è anche l'altra faccia della medaglia

Ottantasei anni è l’aspettativa di vita nella nostra regione per le donne (in Italia è di 85,3) e di 81,9 per gli uomini (81 nel resto del Paese). Una “conquista”-  come sottolineato dal segretario Spi-Cgil di Perugia, Mario Bravi - il fatto che in Umbria si viva più a lungo, ma senza dimenticare la tutela della dignità delle persone anziane e fragili. “Nell’era del Covid 19 tutt’altro che conclusa spesso è passata l’idea (almeno in alcune realtà) che, in casi estremi, le persone anziane e fragili potessero non essere destinatarie delle cure necessarie alla sopravvivenza”. Una deriva “culturale e sociale da contrastare” – chiosa il segretario, “partendo proprio dal nostro territorio”. Ed è proprio la pandemia a riportare al centro la questione della tutela delle persone più anziane e vulnerabili. Sono stati loro a pagare il prezzo più altro di questo virus. 

Basta vedere i dati della provincia di Perugia per fotografare la “longevità” della nostra Umbria: gli ultra 75enni sono 77.804, mentre i cittadini che hanno superato i 65 anni di età sono 163.909, ben oltre il 26% della popolazione totale.  

Ma i dati forniti rispecchiano anche l’altra faccia della medaglia perché se è vero che si vive più a lungo, spesso si vive male a causa di problematiche sanitarie e sociali. Secondo i dati forniti da Spi-Cgil, la metà delle donne anziane vive da sola e il 24,9%  ha limitazioni croniche (18% gli uomini).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il compito di una società avanzata dovrebbe essere quello di garantire diritti e una vita dignitosa ai più fragili. È questo il compito che come Spi ci poniamo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento