menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo rapporto sulla Povertà in Umbria: le Caritas aiutano 5mila, disoccupazione e pensioni da fame...

La provenienza di tutti i beneficiari: italiani, africani, asiatici, America Latina e paesi europei

"Nel 2018, in Umbria, la quota di famiglie in povertà relativa è pari al 14,3%, in crescita rispetto al 12,6% dell'anno precedente. In termini assoluti il fenomeno interessa oltre 50 mila famiglie": l'analisi porta la firma del nuovo rapporto sulle Povertà in Umbria redatto dalla Caritas regionali. Rispetto alle famiglie che vivono al di sotto della soglia di povertà l'Umbria si colloca leggermente sopra la media nazionale dell'11,8%. 

Nel 2018 i Centri di ascolto delle 8 Caritas diocesani hanno censito 4.599 beneficiari. Di cui: 2141 maschi e 2456 femmine. Ancora: 2101 erano disoccupati, 563 occupati, 270 casalinghe, 250 pensionati. Ancora: 283 senza fissa dimora, 2630 con figli, 45 con figli disabili.  Provenienza beneficiari: 1540 da Italia; 1368 da Africa; 890 da Europa; 329 da America; 112 da Asia.

Beneficiari per singole Diocesi (2018): Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino: 711, Città di Castello: 262, Foligno: 360, Gubbio: 398, Orvieto-Todi: 421, Perugia-Città della Pieve: 1488, Spoleto-Norcia: 219, Terni-Narni-Amelia: 740.

"Tra i molteplici interventi realizzati da Caritas, si segnala l’espansione delle attività di ascolto e dei servizi di alloggio, attraverso varie strutture di accoglienza. Si espande fortemente anche la consulenza professionale (soprattutto di tipo medico, ed anche legale). Quanto all’offerta di beni e servizi materiali, essa si concreta in misura crescente attraverso l’attività degli Empori solidali, accresciuti di numero, con un forte aumento del numero di assistiti, dei volontari impiegati (alcune centinaia), e del valore economico dell’impatto sociale stimato (centinaia di migliaia di euro)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento