menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umbria, dossier Arpa e salute: "Cromo esavalente nell'aria". E' una sostanza cancerogena

Il dossier dell'Arpa sulla qualità dell'aria e delle suolo della Conca Ternana ha un capitolo dedicato al cromo esavalente. Si tratta di un agente cancerogeno se assunto in certi limiti.  Il cromo esavalente viene usato in trattamenti di cromatura e nella passivazione della zincatura elettrolitica, su componenti ferrosi e non ferrosi, per evitare la corrosione e l'usura delle superfici.

"La sua origine è senza dubbio legata all’attività siderurgica, ma la problematica del Cromo in aria non è da valutare a sé, ma da includere in un contesto più ampio di polverosità e presenza di metalli nell’atmosfera della Conca. Nell’acqua invece i dati di Arpa Umbria, hanno evidenziato la presenza di Cromo VI nei corpi idrici sotterranei dell’Umbria, anche se in concentrazioni non superiori ai limiti normativi.

“Arpa Umbria si è dotata di una strumentazione in grado di misurare concentrazioni di metalli anche al di sotto dei parametri previsti dalla normative europee. Questi strumenti ci permetteranno – ha spiegato la Dott.ssa Donatella Bartoli di Arpa Umbria - di implementare i nostri dati in questo campo”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento