menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nuovo giro di vite sulle celebrazioni cattoliche: niente processioni, rinviate le prime comunioni e cresime

Le nuove indicazioni ai fedeli da parte del capo dei vescovi umbri, Boccardo

Dopo le messe, le celebrazioni in vista della Pasqua, anche le prime comunioni - rito molto sentito dalle famiglie umbre - previste da aprile fino a pasqua, sono state rinviate a data da destinarsi in tutte le parrocchie dell'Umbria. La decisione è stata presa in sede di Ceu, il parlamentino dei vescovi umbri: "Al fine di tutelare la salute di persone e comunità e ovviare alle incertezze che gravano su impegni pastorali programmati da tempo - ha scritto il vescovo Boccardo - considerato che l’attuale situazione non sta consentendo una adeguata preparazione dei fanciulli e dei ragazzi, i Vescovi dell’Umbria hanno stabilito che le celebrazioni della Messa di Prima Comunione e della Confermazione - programmate dal tempo pasquale fino all’estate - vengano rinviate ad altro momento opportuno, quando lo consentiranno le condizioni generali. Per le stesse ragioni, sono soppresse o rinviate le manifestazioni esterne di pietà popolare solite compiersi durante la Settimana Santa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento